pixel
Scroll Top
logo del Dr. Giorgio Cuzzola neurobiologo nutrizionista

NEUROBIOLOGO NUTRIZIONISTA A ROMA


Ti aiuto a trovare la motivazione per rispettare il tuo nuovo percorso nutrizionale
Senza più cedere alle abbuffate e vivere la dieta come una privazione continua
Anche se tutto quello che hai provato fino ad ora ti ha fatto sempre tornare al punto di partenza
Grazie ad un sistema di dimagrimento basato su allenamento mentale e alimentazione personalizzata
Riproduci video su Dr. Giorgio Cuzzola Intervistato su Il mio medico sul tema fallimento delle diete

Ci hai provato un sacco di volte ma non riesci a seguire una dieta?

È troppo difficile resistere alle tentazioni? 

Non è colpa tua se la mente non riesce a rispettare le indicazioni che sa di dover seguire durante un percorso nutrizionale (per riuscirci non è necessario seguire diete drastiche o rinunciare ai tuoi cibi preferiti!)

 
Cuzzola_nutrizionista_nutrizione_consapevole
ALLENAMENTO MENTALE

Creo l’esoscheletro mentale per permetterti di essere in forma col sorriso e senza abbuffate

 
Cuzzola_nutrizionista-sistema-nervoso-sotto-controllo
Percorso completo

Applicazione dedicata e analisi approfondite minuziosamente per garantire il successo del tuo percorso nutrizionale

 
09_Cuzzola_nutrizionista_carboidrati-ingrassano_def
ZERO RINUNCE

Perché l’unica dieta efficace è quella che ti piace e puoi sostenere a lungo termine!

 
dr_Cuzzola_nutrizionista_neurobiologo_ogni_cervello_ha_la_sua_dieta
Zero Abbuffate

Ti insegno a riconoscere e depotenziare gli schemi cognitivi che portano alle abbuffate nel quotidiano

 
È QUALCOSA CHE FA PER ME?
PERSONALIZZAZIONE

Il tuo percorso sarà unico: cucito sulle necessità della tua mente e del tuo corpo

Il Percorso nutrizionale della mente

Ti è capitato di provare a seguire una dieta per qualche giorno o settimana e poi interromperla bruscamente? Magari i primi giorni la forza di volontà era alta, ma al primo calo della motivazione è bastata la tentazione di un pezzo di cioccolata o di pizza, o un aperitivo con gli amici per generare l’effetto domino. 

Ed ecco che ti sei ritrovato a fare il primo sgarro della dieta e a fare i conti, di nuovo, con il senso di colpa. Da lì, convinto ormai di aver rovinato tutto il piano, cominci a rilassarti. Al primo “sgarro” ne segue un secondo e poi un terzo. La motivazione che provavi all’inizio si sgretola, e il senso di colpa ti tormenta. Credi di non potercela fare, e tutti i bei propositi tipo da “lunedì inizio la dieta”, “questa volta non sgarro assolutamente” sono già spariti nel nulla. 

 

Anche Anna ci era passata, qui in basso trovi la sua storia:

Sono una fisioterapista di 42 anni, vivo a Roma. Durante la pandemia mi sono bloccata tra lavoro e casa riducendo i miei hobby. In quel periodo ho avuto difficoltà a gestire il mio stress e tutte le sue conseguenze: reflusso, aumento di peso e difficoltà a resistere a quel pasto di troppo Negli ultimi 2 anni e mezzo mi ero lasciata molto andare, e il mio fisico ne ha risentito parecchio: ho abbandonato palestra, passeggiate, viaggi e yoga. Diciamo che il mio stile di vita non era esattamente perfetto, ma negli ultimi 2 anni e mezzo tutti gli errori alimentari che commettevo si sono accentuati tantissimo: sgarri, spizzicate ecc erano aumentati notevolmente. Volevo sia tornare a una vita più sana che placare questi attacchi di fame improvvisi che avevo durante la giornata, ormai sempre di più e sempre più compulsivi. Mi capitava sempre più spesso di fare pasti irregolari tra pranzo e cena, senza riuscire ad avere un controllo sulle mie azioni. Senza rendermene conto iniziavo a mangiare tutto ciò che riuscivo a trovare in casa in un modo irrazionale e totalmente dettato dall’istinto. Come se sentissi dentro me una voce che mi ordinava di mangiare, senza possibilità di contrastarla. Questo fenomeno era diventato così intenso da rendere impossibile risolvere la cosa da sola. Ci ho provato in tutti i modi tramite astinenze e privazioni: niente più cibo, digiuni e rinunce, che non facevano altro che aumentare i sensi di colpa nel momento in cui cedevo all’ennesimo sgarro. Col senno di poi mi sono resa conto che nei miei metodi fai-da-te per cercare di risolvere questo problema c’era sempre molto istinto ma pochissima razionalità, pensando solo “per dimagrire non devo mangiare”, ovviamente sbagliando e danneggiando me stessa.   Ho scelto quindi di rivolgermi a Giorgio per cambiare stile di vita perché cercavo qualcosa di diverso e definitivo per risolvere il mio problema. So bene che per dimagrire sarebbe bastato ridurre le calorie, limitare pizza e dolciumi ecc. Ma il mio problema non riguardava solo questo: il mio problema più grande erano gli sgarri. Avevo bisogno di qualcuno che fosse esperto non solo dal punto di vista nutrizionale, ma che fosse anche in grado di insegnarmi come poter gestire gli attacchi di fame giornalieri che mi portavano a fallire nella dieta. Quando mi trovavo a cercare un nutrizionista è stato proprio questo l’aspetto che mi ha colpito di più di Giorgio: non solo poteva seguirmi sotto il punto di vista nutrizionale, ma soprattutto insegnarmi delle strategie concrete per non cedere alla compulsività delle abbuffate che ormai mi accompagnavano ogni giorno. Sono passata in poco tempo dal fare 1-2 sgarri ogni pomeriggio a non più di 1 al mese (e da adesso solo in modo volontario e consapevole). Sono riuscita a perdere quei kg di troppo e a riprendere l’attività fisica che in passato mi accompagnava. Grazie al metodo di Giorgio riesco ad essere più serena e consapevole sia nel rapporto con il cibo che nella vita quotidiana. Soffro molto di meno lo stress e si vede. Consiglierei assolutamente Giorgio e il suo metodo a chi, come accadeva a me, ha difficoltà a resistere a quello sgarro di troppo ogni giorno che rende impossibile seguire la dieta, vivendo un percorso nutrizionale senza più stress e ansia (a differenza di molti altri percorsi proposti da altri professionisti). Ma soprattutto perché funziona!

Probabilmente, quando hai iniziato la tua dieta, qualcuno si è limitato a dirti cosa dovevi mangiare a colazione, pranzo e cena…

Senza preoccuparsi del fatto che quel piano potesse piacerti, fosse sostenibile, o che riuscissi a trovare la forza per rispettarlo.(“Tanto è facile, basta leggere e mettere in atto le indicazioni”, diceva l’ultimo nutrizionista). 

O peggio ancora, forse hai provato a seguire una dieta presa da Internet, da un conoscente, o da quei fantomatici consulenti nutrizionali… che di nutrizione sanno ben poco. 

croce rossa su un elenco di cibi per una dieta settimanale

Seguire diete in questo modo significa provare a leggere un romanzo scritto in cinese senza saper leggere una sola parola in questa lingua. Ma andare alla cieca solo perché qualcuno ti ha detto “è facile basta seguire il piano” di certo non è la soluzione adatta per te.

Perché la Fame Nervosa non segue gli ordini che ti sforzi di darle!

Nel momento in cui la tua motivazione è alta e decidi di metterti a dieta, stai ragionando con la parte razionale del tuo cervello. In quel momento è facile dire “lunedì inizio la dieta, sono sicuro che andrà bene, seguirò il piano, eccetera eccetera”.

Il problema è che la tua parte razionale in alcuni momenti viene messa a tacere da impulsi irrefrenabili che abbattono la tua consapevolezza, portandoti a cercare piacere attraverso il cibo.

In quel momento la tua mente produce dei forti segnali ma in una lingua che non sai riconoscere (esattamente come un romanzo scritto in cinese).

Ad esempio agisci in modo irrazionale quando pensi “mangio un cioccolatino, che sarà mai”, ma ti ritrovi a provare tanto piacere da mangiarne 10, in preda alla fame nervosa. Oppure quando decidi di mangiare qualche biscotto davanti alla TV finendo per terminare la confezione senza rendertene conto. In entrambi i casi è probabile che una volta tornata la tua razionalità proverai un forte senso di colpa per non essere riuscito a resistere.

Senza il giusto allenamento mentale in quei momenti tenderai inevitabilmente a cedere alla tentazione di godere attraverso il cibo. Non importa quanti guru dei social network, nutrizionisti o dietologi ti ripetano che è facile o che basta volerlo veramente.

Queste persone prendono la questione con leggerezza e sminuiscono un fattore fondamentale: 

Per la nostra mente è impossibile ragionare sempre in modo razionale. 

E non basta “tenere alta la motivazione” come alcuni vogliono farti credere. Nutrirsi correttamente non è solo una scelta razionale, ma anche fortemente emotiva: tu hai bisogno degli alimenti per vivere, e il buon cibo è un modo per darti piacere (basta pensare a una fetta di pizza o a una tavoletta di cioccolato per avere l’acquolina in bocca immaginando quanto saranno buoni).

Pensaci bene. Se stai leggendo queste parole sono sicuro che tu sia una persona intelligente: sai bene che è difficile dimagrire mangiando merendine, cioccolato, megaburger, bevendo cola o birra. E sai anche che per riuscire a perdere peso dovresti mangiare più verdura, carne magra e cibi meno processati. Eppure arrivano comunque i momenti di irrazionalità in cui hai quella terribile voglia di biscotti, patatine, pizza, gelato al cioccolato, ecc.

Nessuno ti ha spiegato come non cadere preda di quell’impulso irrazionale di abbuffarsi. Ti starai quindi chiedendo: 

“Ma allora cosa dovrei fare in quei momenti in cui la mia mente agisce contro la mia volontà?”

Per spiegarlo in modo semplice hai bisogno che qualcuno ti insegni a capire il linguaggio che la mente usa quando si comporta in modo irrazionale, così come faresti per imparare a leggere un romanzo in cinese. Esattamente come ha fatto Giovanna:

Il percorso è andato alla grande fin dalla prima settimana: da subito mi sono sentita più sgonfia.

La cosa che mi ha sorpreso di più è che prima di iniziare questo percorso tutte le sere sentivo la necessità di mangiare prima di andare a dormire (a volte esagerando anche), mentre adesso non più.

Ma soprattutto prima avevo un rapporto piuttosto conflittuale con il cibo: avevo paura di cedere e mangiare più del dovuto, e questo mi causava notevoli preoccupazioni. 

In poco tempo con Giorgio le mie convinzioni si sono sgretolate e ho imparato a gestire in modo sano il mio rapporto con il cibo, senza più preoccupazioni e sensi di colpa.

Come fare? Il modo è semplice: Il mio metodo si basa sulla capacità allenare la mente a non cedere alla fame nervosa prima ancora di cominciare a seguire un piano alimentare.

Il percorso perfetto per la tua mente

È un percorso di addestramento mentale in cui disintossicare la tua mente dalle false credenze dell’industria della dieta.
Un percorso nutrizionale in cui imparerai a soddisfare la tua parte irrazionale senza dover ricorrere al cibo spazzatura ma in modo sano e rispettoso per la tua mente e il tuo corpo.  

A quel punto sarai pronto per seguire l’alimentazione su misura che realizzerò per te da Neurobiologo Nutrizionista (N.B. senza dover rinunciare ai tuoi cibi preferiti). 

Perché sapere cosa mangiare è importante, ma come avrai già capito è necessario allenare anche la tua capacità di rispettare un piano e seguirlo senza preoccupazioni, rinunce e sensi di colpa.

Testimonianze

clicca per più dettagli! 

(Nel rispetto della privacy di alcuni pazienti, alcuni nominativi non sono stati inseriti per esteso per rispettarne la sensibilità)

Intraprendere questo percorso nutrizionale con il Dottore è stata un’ottima scelta. In lui ho scoperto un professionista molto preparato, ma anche una di quelle persone che puoi solo descrivere come “belle”. Tendo ad essere una persona timida, ma non mi sono mai sentita a disagio o giudicata a causa del mio peso o del mio corpo. Anzi, durante i nostri incontri sono riuscita ad aumentare ogni giorno di più la motivazione che mi ha permesso di perdere con serenità quei kg in eccesso. Voglio ringraziare Giorgio di Cuore, perché a differenza di altri nutrizionisti o dietologi conosce il valore che hanno i rapporti umani durante un percorso di miglioramento della propria forma psicofisica, ed è riuscito a fare la differenza permettendomi raggiungere il mio obiettivo senza vivere la dieta come una privazione continua

Mi chiamo Melissa, ho 34 anni, sono una sportiva e ho un negozio in cui mi occupo di vendere oro e gioielli.

Il mio obiettivo era avere un’educazione alimentare: non una di quelle diete massacranti che sfiancano dopo un mese per poi lasciar perdere. Volevo sia perdere peso che sviluppare un rapporto più sereno con il cibo. Avevo diverse convinzioni errate molto diffuse: ad esempio credevo di dover evitare i carboidrati durante la giornata per non ingrassare, mentre invece mi sono sorpresa del contrario.

Prima di iniziare questo percorso mi vedevo più gonfia e appesantita: alcuni vestiti non mi andavano più.

In passato ho provato a risolvere questo problema da sola cercando di impormi cosa fare, senza però ottenere risultati. A volte c’è bisogno di un professionista che ti guidi verso il raggiungimento di un obiettivo, e Giorgio è riuscito perfettamente ad aiutarmi in questo.

Prima di questo percorso non mi sentivo bene con me stessa e il mio corpo. Oltre a non vedermi bene avevo una ritenzione idrica molto persistente (ho provato per anni a rimuoverla con fanghi e altri trattamenti senza alcun risultato), inoltre avevo fastidiose bollicine sulla pelle e soffrivo frequentemente di reflusso. Ora tutto questo è solo un ricordo lontano: è bastato seguire il percorso insieme a Giorgio per vedere sparire tutti questi problemi in poco tempo vedendomi da subito più sgonfia.

Prima di questo percorso le ho provate un po’ tutte: elimina il pane, mangia solo 50g di riso, togli la pasta, diete ripetitive a base solo di proteine e verdure, ecc. Mentre sabato e domenica avevo l’abitudine di sgarrare tra aperitivi, bevute, dolci e cene fuori.

Ovviamente diete così drastiche e disordinate non sono sostenibili e sono destinate a durare poco tempo. Quando facevo più sport addirittura mi era stato consigliato di mangiare solo una fetta di pane al mattino senza mangiare altre fonti di carboidrati, e questo non mi permetteva certo di sentirmi bene. Finivo in breve tempo per sentirmi mentalmente distrutta, esausta.

A un certo punto ho deciso finalmente di rivolgermi a un professionista che potesse aiutarmi. Dopo aver cercato diversi professionisti ho deciso di rivolgermi a Giorgio, e mi sono trovata benissimo fin dal primo incontro.

Sono riuscita a perdere peso in poco tempo eliminando la ritenzione idrica e senza mai soffrire la fame. Quando mi alleno mi sento piena di energia, e seguire la dieta non mi pesa affatto durante il giorno avendo anche pane e pasta spesso e nelle giuste quantità.

Suggerirei questo percorso perché può essere portato avanti per lungo tempo senza pesare affatto: è una dieta basata sui gusti di ciascuno, non ha quantitativi ridotti, è semplice da gestire e permette di raggiungere risultati in breve tempo ma soprattutto è possibile mantenerli a lungo termine senza difficoltà. Non mi sento affatto stanca, ed è comodo avere indicazioni precise per poter organizzare le mie giornate al meglio.

Sono una fisioterapista di 42 anni, vivo a Roma.

Durante la pandemia mi sono bloccata tra lavoro e casa riducendo i miei hobby. In quel periodo ho avuto difficoltà a gestire il mio stress e tutte le sue conseguenze: reflusso, aumento di peso e difficoltà a resistere a quel pasto di troppo.

Negli ultimi 2 anni e mezzo mi ero lasciata molto andare, e il mio fisico ne ha risentito parecchio: ho abbandonato palestra, passeggiate, viaggi e yoga.

Diciamo che il mio stile di vita non era esattamente perfetto, ma negli ultimi 2 anni e mezzo tutti gli errori alimentari che commettevo si sono accentuati tantissimo: sgarri, spizzicate ecc erano aumentati notevolmente.

Volevo sia tornare a una vita più sana che placare questi attacchi di fame improvvisi che avevo durante la giornata, ormai sempre di più e sempre più compulsivi. Mi capitava sempre più spesso di fare pasti irregolari tra pranzo e cena, senza riuscire ad avere un controllo sulle mie azioni. Senza rendermene conto iniziavo a mangiare tutto ciò che riuscivo a trovare in casa in un modo irrazionale e totalmente dettato dall’istinto. Come se sentissi dentro me una voce che mi ordinava di mangiare, senza possibilità di contrastarla.

Questo fenomeno era diventato così intenso da rendere impossibile risolvere la cosa da sola. Ci ho provato in tutti i modi tramite astinenze e privazioni: niente più cibo, digiuni e rinunce, che non facevano altro che aumentare i sensi di colpa nel momento in cui cedevo all’ennesimo sgarro. Col senno di poi mi sono resa conto che nei miei metodi fai-da-te per cercare di risolvere questo problema c’era sempre molto istinto ma pochissima razionalità, pensando solo “per dimagrire non devo mangiare”, ovviamente sbagliando e danneggiando me stessa.  

Ho scelto quindi di rivolgermi a Giorgio per cambiare stile di vita perché cercavo qualcosa di diverso e definitivo per risolvere il mio problema.

So bene che per dimagrire sarebbe bastato ridurre le calorie, limitare pizza e dolciumi ecc. Ma il mio problema non riguardava solo questo: il mio problema più grande erano gli sgarri. Avevo bisogno di qualcuno che fosse esperto non solo dal punto di vista nutrizionale, ma che fosse anche in grado di insegnarmi come poter gestire gli attacchi di fame giornalieri che mi portavano a fallire nella dieta.

Quando mi trovavo a cercare un nutrizionista è stato proprio questo l’aspetto che mi ha colpito di più di Giorgio: non solo poteva seguirmi sotto il punto di vista nutrizionale, ma soprattutto insegnarmi delle strategie concrete per non cedere alla compulsività delle abbuffate che ormai mi accompagnavano ogni giorno.

Sono passata in poco tempo dal fare 1-2 sgarri ogni pomeriggio a non più di 1 al mese (e da adesso solo in modo volontario e consapevole). Sono riuscita a perdere quei kg di troppo e a riprendere l’attività fisica che in passato mi accompagnava. Grazie al metodo di Giorgio riesco ad essere più serena e consapevole sia nel rapporto con il cibo che nella vita quotidiana. Soffro molto di meno lo stress e si vede.

Consiglierei assolutamente Giorgio e il suo metodo a chi, come accadeva a me, ha difficoltà a resistere a quello sgarro di troppo ogni giorno che rende impossibile seguire la dieta, vivendo un percorso nutrizionale senza più stress e ansia (a differenza di molti altri percorsi proposti da altri professionisti). Ma soprattutto perché funziona!

Ho conosciuto Giorgio per passaparola. Prima di sceglierlo per farmi seguire mi sono documentato sul suo approccio mentale alla nutrizione e sono rimasto molto sorpreso.

Non parlo ovviamente di ca*ate Zen, (mangiare petto di pollo non mi ha certo permesso di levitare), ma il modo in cui ha strutturato il suo percorso nutrizionale per vivere l’alimentazione senza che sia un peso ogni giorno è stato davvero efficace.

Ho imparato a vivere in modo consapevole il mio rapporto con il cibo. Inoltre ogni mattina mi sveglio serenamente, sapendo che quello che mangerò oggi mi piacerà un sacco e mi aiuterà a mantenermi in forma, ma soprattutto non corro il rischio di essere controllato da pensieri irrazionali che potrebbero portarmi a fare un disastro a tavola.

Insomma, con Giorgio ho intrapreso un percorso che mi aiuta a stare meglio sia fisicamente che mentalmente, e oggi non tornerei mai indietro.

Siamo ciò mangiamo e Giorgio mi ha aiutato a digerire felicità.

Negli anni ho provato diverse diete ma con risultati deludenti. Questo perché non avevo mai trovato un nutrizionista capace di ascoltarmi realmente e comprendere i miei bisogni.

Fin quando, per caso, non mi sono imbattuta in un post del Dr. Cuzzola. Dopo aver letto del suo approccio che unisce l’approccio mentale alla dieta ho deciso di chiamare incuriosita.

Parlando con lui mi sono sentita da subito a mio agio, ho preso un appuntamento fatto la prima visita.

Già solo il primo incontro è stato sorprendentemente completo e approfondito, sia per gli aspetti fisici che mentali. Giorgio è neurobiologo nutrizionista che svolge il suo lavoro con una professionalità unica ma allo stesso tempo è una persona buona e disponibile, che non giudica ma sa guidare esattamente nella direzione giusta, e per me questo è fondamentale.

Dalle prime 5 settimane con mio sommo stupore ho perso 5kg e tanti centimetri, continuando serenamente nei giusti tempi. La dieta che seguo è diventato uno stile di vita equilibrato a tutti gli effetti, e non soffro alcuna privazione né vivo in balia di sensi di colpa (ogni tanto un piccolo sgarro senza esagerare è concesso, e questa cosa non mi pesa più affatto perché ho imparato come gestire queste situazioni!). 

Sono molto felice di aver intrapreso questo percorso, e soprattutto voglio ringraziare il dottor Cuzzola per la persona buona e onesta che è.

Il percorso è andato alla grande fin dalla prima settimana: da subito mi sono sentita più sgonfia.

La cosa che mi ha sorpreso di più è che prima di iniziare questo percorso tutte le sere sentivo la necessità di mangiare prima di andare a dormire (a volte esagerando anche), mentre adesso non più.

Ma soprattutto prima avevo un rapporto piuttosto conflittuale con il cibo: avevo paura di cedere e mangiare più del dovuto, e questo mi causava notevoli preoccupazioni. 

In poco tempo con Giorgio le mie convinzioni si sono sgretolate e ho imparato a gestire in modo sano il mio rapporto con il cibo, senza più preoccupazioni e sensi di colpa.

Giorgio è una persona fuori dal comune, riesce a individuare quelli che sembrano problemi legati alla propria alimentazione e a trasformarli in punti di forza. 

Da quando mangio come lui mi ha indicato sono riuscito a migliorare non solo gli aspetti legati alla forma fisica (aumento della massa muscolare, e successiva diminuzione del grasso corporeo) ma anche a migliorare notevolmente la mia digestione e a capire quali alimenti sono più indicati per il mio corpo.

Durante il percorso insieme sono riuscito a perdere diversi kg di massa grassa aumentando la massa muscolare, con una dieta gustosa e mai pesante.

Consiglio Giorgio a chi ha capito che per stare meglio non serve una dieta aggressiva che rischia di causare disagi, ma un cambiamento consapevole di poche abitudini per renderle più sane.

Sono super soddisfatto di questo percorso. In questo momento sono appena tornato dalla Calabria dopo una settimana in cui tra comunioni, cerimonie varie ecc. Ho avuto qualche difficoltà nel seguire il piano, ma tutto questo però stavolta non mi ha scoraggiato affatto: grazie a Giorgio ho imparato come gestire situazioni in cui il cibo può essere sia un peso mentale che un reale problema per il corpo.

All’inizio mi sembrava strano, ma nonostante tutto in questo momento sono riuscito ugualmente a perdere peso e mi trovo a solo 1 kg dall’obiettivo prefissato! Ci tenevo a ringraziare Giorgio per tutto questo!

Grazie a Giorgio sono finalmente riuscita a perdere i famosi “chili di troppo”, raggiungendo il mio peso forma dopo anni a desiderarlo!

Sono vegetariana e ho provato moltissime diete fai-da-te prima di approdare al metodo di Giorgio. Grazie ad una dieta semplice, chiara e bilanciata, in pochi mesi sono riuscita a perdere 5 chili, senza rinunce e senza sentirmi stanca o stressata come con altre diete. Oltre a pasti comodi per le mie esigenze lavorative, Giorgio mi ha fornito un’app professionale per avere sempre sotto controllo i miei pasti, e la lista della spesa settimanale. Ora sono decisamente in forma, mangiando meglio e anche più di prima!

DR. GIORGIO CUZZOLA: CHI SONO


Basta alle diete scritte per altre persone: ogni cervello ha la sua alimentazione

Nutrizionista a RomaNeurobiologo, morbosamente curioso verso il funzionamento del cervello umano applicato alla nutrizione.

Ho analizzato la maggior parte dei protocolli nutrizionali degli ultimi decenni fino a trovare l’errore che hanno in comune, e che porta al fallimento di un piano alimentare: per la maggior parte delle persone è inutile sentirsi ordinare “segui questa dieta! È facile!”. Se ci sei già passato sai bene di cosa parlo, avere un elenco di alimenti da mangiare non è la soluzione per dimagrire.

Quello che faccio è semplice: alleno la tua mente a riconoscere e smontare i comportamenti irrazionali tipici di ogni tua dieta, per permetterti poi di seguire con leggerezza un’alimentazione estremamente personalizzata che svilupperò in seguito basandomi su analisi e misurazioni minuziosamente approfondite.

 

BLOG DIETA, LE NOVITÀ DEL NUTRIZIONISTA:


Vuoi dei piccoli suggerimenti per riuscire a trovare la forza di rispettare il nuovo piano alimentare? Dai un’occhiata al blog del tuo Neurobiologo Nutrizionista a Roma: troverai consigli su come scegliere cosa mangiare, cosa significa mangiare consapevolmente, come funziona la mindful eating, e in che modo usare la mente per un rapporto più sano con il cibo e col tuo corpo.

nutrizionistacuzzola
Privacy Preferences
When you visit our website, it may store information through your browser from specific services, usually in form of cookies. Here you can change your privacy preferences. Please note that blocking some types of cookies may impact your experience on our website and the services we offer.